Emorroide esterna recidiva

Consulto

Domanda

Gentili dottori, sono un uomo di 40 anni, in ottima salute. Soffro di colon irritabile da alcuni anni e ho dei periodi di forte stipsi. In questi periodi utilizzo psillogel con buoni risultati. Nel 2015 ho avuto alcuni episodi di patologia emorroidaria. Il primo il giugno e il secondo a natale. Il proctologo mi ha visto la prima volta ha confermato che il mio problema è solo di emorroide esterna (si gonfia sempre nella parte sinistra dello sfintere). Ho risolto in entrambi gli episodi con norme di igiene locale, flavonoidi e soprattutto correzione del periodo di stipsi. Mi ritrovo ora ad avere un nuovo episodio: stesso rigonfiamento, leggermente dolente, stipsi forte. Mi preoccupano queste recidive e vorrei capire se posso evitarle -ci sono cibi che devo ridurre -per la stipsi lo psillogel è quello che tutti i medici mi hanno consigliato. Esistono prodotti migliori? -non mi ricordo se i bidet caldi possono migliorare o peggiorare, su internet ho trovato di tutto e il contrario di tutto -assumere i flavonoidi a periodi può prevenire che ritorni il rigonfiamento? Cordiali saluti.

Risposta del Medico

Gentile paziente, ringranziandola per averci contattato, posso dirle che ad oggi non esiste nessun farmaco, rimedio naturale o dieta che può far regredire il suo prolasso emorroidario, la sua emorroide prolassata non potrà mai ritornare nella sede naturale. Una dieta ed accorgimenti per mantenere le feci morbide, servono solo a ridurre la frequenza della congestione del plesso emorroidario prolassato, i farmaci sono utili solo per curare la congestione, non a prevenirla. Questo rappresenta il motivo per il quale, in presenza di frequenti recidive, nasce la necessità di una correzione chirurgica.(legatura elastica, pessia settoriale o prolassectomia settoriale). Saluti.