ciste del Bartolino o fistola perineale?

Consulto

Domanda

Buonasera Dottore, Spero di essere chiara e concisa. Ho 32 anni e mi trovo alla quattordicesima settimana di gravidanza. Lo scorso settembre ho subito un raschiamento per aborto interno alla decima settimana. Dopo 15 giorni da questo intervento ho preso un'infezione intestinale dovuta ad intossicazione da cibo. A dicembre ho avuto i primi sintomi di ciò che sembrava "infiammazione della ghiandola di Bartolino". Nell'ultimo periodo si gonfia considerevolmente e i ginecologi mi consigliano di stringere i denti. Le mie preoccupazioni nascono dal fatto che questa ciste, se premuta, spurga dall'ano. In quantità minima considerando l'infiammazione, e da due giorni ho dolore al gluteo sinistro. La mia domanda è: Potrebbe trattarsi di altro? In gravidanza si può fare una cura antibiotica o risonanze? Grazie anticipatamente. Eva

Risposta del Medico

Gentile paziente abbiamo ricevuto la sua mail e la ringraziamo per l'interessamento. Sembrerebbe trattarsi di una fistola dalla descrizione. La mia indicazione è di procedere innanzitutto ad eseguire la visita, successivamente si procederà con tutti gli opportuni ed eventuali accertamenti. Qualora volesse, per la prenotazione della visita da me personalmente condotta presso il nostro centro di Calederara di Reno, può contattare la mia segreteria Tel. 08.635.30.873 (dal lunedì al sabato dalle ore 9:00 alle ore 18:00). La mia segreteria saprà fornirle tutte le ulteriori informazioni di cui Lei avrà bisogno(orari, costi, indirizzo della struttura, preparazione ecc..). Per qualsiasi ulteriore richiesta di carattere clinico resto a sua disposizione. Cordialità